Richiesta informazioni

© 2016 by venuslab chirurgia plastica palermo dr curinga

Addominoplastica, come rimuovere l’accumulo di tessuto grasso dall’addome

L’addominoplastica è un intervento utile per poter rimuovere gli accumuli di grasso dall’addome, associati a un eccesso di pelle e a un rilassamento della parete muscolare. Situazioni piuttosto comuni, che si possono riscontrare più frequentemente nelle donne che hanno attraversato una o più gravidanze, o in quei soggetti che, da una condizione di obesità, hanno sostenuto diete particolarmente restrittive, che hanno favorito un rapido dimagrimento.

 

Per poter chiarire alcuni dei principali temi legati all’addominoplastica, gli esperti del nostro centro di medicina estetica a Palermo hanno voluto condividere qualche valutazione sintetica. Vediamole insieme!

 

Come si svolge l’intervento

 

L’intervento di addominoplastica inizia con un’attenta fase valutativa: il chirurgo esaminerà con attenzione le caratteristiche dell’addome del paziente, verificandone la presenza di smagliature, il tipo di pelle, gli accumuli adiposi e tutti gli elementi che potrebbero indicare quali tecniche utilizzare, in relazione ai risultati finali che sono desiderabili.

 

Una volta condiviso con il paziente il tipo di intervento che si realizzerà (principalmente, l’asportazione chirurgica dell’adiposità e dell’eccesso cutaneo, eventualmente abbinato con lipoaspirazione), ci si potrà preparare per l’intervento vero e proprio, effettuato in anestesia generale, con durata indicativamente pari a 2-4 ore. Dopo l’intervento, verrà applicato un bendaggio compressivo che andrà sostituito dopo una settimana da una guaina contenitiva, da indossarsi per circa un mese.

 

L’operazione lascia cicatrici?

 

Una delle domande che più frequentemente vengono poste al nostro centro di medicina estetica di Palermo dalle persone che stanno valutando l’addominoplastica, è se l’operazione sia o meno in grado di lasciare cicatrici evidenti.

 

Sebbene molto dipenda dalle capacità di cicatrizzazione del paziente, e dalla sua contemporanea capacità di evitare eccessivi movimenti nel periodo di convalescenza, in linea di massima è possibile affermare che la cicatrice derivante dall’intervento sia piuttosto sottile e filiforme. Inoltre, il suo posizionamento permette di essere celata grazie a un normale indumento intimo. Rimane inteso che nei primi mesi dopo l’operazione la cicatrice risulterà essere più visibile, considerato il colore rossastro derivante dall’intervento.

 

Che risultati attendersi?

 

Nella generalità dei pazienti l’operazione di addominoplastica conduce a risultati particolarmente soddisfacenti, soprattutto se il paziente confronterà le immagini del prima con quelle del dopo. L’addome non risulterà più grasso e cadente, si potranno indossare i vestiti senza alcuna difficoltà, verrà ridotto il disagio manifestato nel mostrarsi in costume da bagno.

 

Naturalmente, anche se l’operazione è in grado di rimuovere l’inestetismo in maniera netta e radicale, è anche vero che al paziente più consapevole e maggiormente attento al proprio benessere, non potrà che essere richiesto di adottare uno stile di vita più virtuoso rispetto al passato, con adozione di una dieta sana ed equilibrata e un esercizio fisico coerente con le proprie possibilità.

 

Se desiderate saperne di più sull’addominoplastica, non possiamo che invitarvi a contattare i chirurghi del nostro centro di medicina estetica a Palermo, dove troverete ogni consulenza professionale, pronta ad accontentare le vostre specifiche esigenze e preferenze.